Betting school

Dropping odds

Written by Maurizio Petti

E’ possibile osservare, per ogni singolo match, l’andamento delle quote, bookmaker per bookmaker.
A volte ci troviamo di fronte a cali consistenti di quota; generalmente questi cali possono essere ritenuti attendibili quando tutti i bookmaker si allineano.

Attenzione però: il fatto che la quota sia in calo su un segno non è garanzia di uscita di quel determinato esito.

Analisi delle quote, analisi dei precedenti tra le squadre (o giocatori), analisi dei grafici Betfair, formula di Poisson; come spiegato in questo articolo, http://www.advancedbetting.net/analisi-di-una-partita-di-calcio/, prima di operare in un mercato bisogna aver fatto una seria valutazione del match con tutti gli strumenti che abbiamo a disposizione.

Perché le dropping odds?

Lo scommettitore medio, quando si accorge delle quote in calo, è solito dire “ci hanno giocato tanto sopra” e quindi i bookmaker si coprono.
Teoria affascinante, ma non vera al 100%.

Le quote variano perché c’è un naturale livellamento tra tutti i book operanti nel mercato, per non offrire occasioni di arbitraggio (surebet), perché magari le quote di apertura sono state estremamente generose e poi anche per il volume di gioco che si è creato su quelle quote.

La cosa che va SEMPRE osservata, quando si ha a che fare con le dropping odds, è la quota di apertura.
Nel caso specifico ad esempio abbiamo una quota di apertura a @3.66; il fatto che ora sia a @2.95 con freccia verde, indica solo un minimo ritracciamento di un trend short importante che ha accompagnato questa quota da quando è stata creata, praticamente.

Quando si decide di osservare l’andamento delle quote per trovare delle vere dropping odds, il mio consiglio è quello di prendere come bookmaker di riferimento Pinnacle, Sbobet, William Hill e Ladbrokes.

Sono loro i driver del mercato, quelli che hanno i quotisti e gli handicapper più bravi.
Gli altri book si allineano più o meno rapidamente ma sempre dopo che questi quattro book hanno fatto uscire le loro quote.

In definitiva, le dropping odds servono o no come indicatore di un trend in atto?

La risposta è SI, se diventano uno strumento di analisi che si aggiunge agli altri prima elencati.
La risposta è NO, se si pensa che solo trovando una quota in calo, si abbia già in mano l’esito finale di quel match.

SCOMMETTI SU BETTER!

APPROFITTA DEL BONUS!

 

About the author

Maurizio Petti